Fabbrica

Annunci

~ di duil su 24 novembre 2012.

3 Risposte to “Fabbrica”

  1. Mattina presto di un giorno qualunque. Tante tute blu varcano i cancelli, tra loro un breve cenno di saluto, timbrano un cartellino ed iniziano il lavoro. Catene di montaggio, carrelli che scorrono ferruginosi, cuffie alle orecchie, rumore assordante. Salgono e scendono materiale da rifinire, fiamma ossidrica che illumina sguardi ormai spenti, logorati da anni di piombo.
    Qualcuno viene chiamato in direzione. Un breve colloquio, una lettera, una stretta di mano.
    Riprende il lavoro come in un giorno qualunque. Il compagno vicino gli batte sulla spalla. Solidarietà silenziosa tra operai nella catena di montaggio. Non una parola, uno sguardo, un sorriso.
    Là dentro ha sputato l’anima, non è un giorno qualunque.
    Ha necessità di dimenticare la coscienza di essere uomo.
    Oggi è toccato a lui perdere il lavoro. Con una lettera.

  2. Hai colto tanti particolari di questa fabbrica, luogo dove tante persone trascorrono ore ed ore a lavorare e faticare, giorno dopo giorno. Lavori che a volte non danno soddisfazione ma che si fanno perché si deve pur campare e chissà quante persone in questo periodo varcano i cancelli delle fabbriche con il timore che sia l’ultimo giorno che lo possono fare visto il periodaccio che si sta vivendo e che vede sempre più persone perdere il lavoro. Speriamo in bene….

    Ciao amico caro, ti auguro un buon fine settimana. Un caro saluto anche a Elsa

  3. …io ho già scritto….
    ma rinnovo qui i miei complimenti per questa stupenda raccolta di scatti bianco&nero.
    li mostrerei a chi guadagna 15 mila euro al mese, a quel signore che ha avuto il coraggio di dire che se gli togliessero quei soldi non saprebbe come vivere.
    lo manderei volentieri lì…lo metterei alla catena…quelle che non devono fermarsi mai… gli farei provare cosa significa trattenere a stento la pipì, scusa il francesismo, gli farei mangiare povere di ferro, lo manderei ai forni…e poi alla mensa…dove ogni vivanda ha lo stesso sapore…e l’acqua è schifosa anche in bottiglia.
    lo farei campare con 1000 euro al mese e tre figli da crescere…
    un mutuo da pagare e una moglie isterica…

    Come quel signore ce ne sono tanti…a loro il lavoro glielo darei…gli farei spaccare la schiena come intendo io……e non credo di essere cattiva….

    …………..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: