Elena presenta il suo libro ..L’eroina bucata

Annunci

~ di duil su 16 dicembre 2012.

6 Risposte to “Elena presenta il suo libro ..L’eroina bucata”

  1. ..e te dov’eri?????
    Buongiorno Duil.
    sempre in giro te!!!
    Libro interessante ..sull’eroina si possono scrivere tante di quelle cose…
    E’ uno dei molti mali sociali che affliggono la gioventù di tutto il mondo.
    ..sai dorse mi farò dei nemici, ma io non credo che sia colpa della società…se un giovane si buca è berchè lo vuole, non perchè gli viene imposto. Come molti ho avuto amici cari persi lungo la strada della vita per un’overdose o per AIDS…Posso dirti che erano persone normali, con un lavoro, una famiglia normale. una vita normale.
    Se è facile cadere è altrettanto difficile uscirne…occorre una buona motivazione…che solo in noi stesi possiamo trovare.
    c Ci si perde in quel tunnel oscuro e se ne viene risucchiati. l’eroina toglie l’anima e ti fa scendere nelle viscere una coltre di morte, t’imbruttisce nei sentimenti , nella voglia di respirare. Annienta tutto ciò che incontra per strada.
    Ma il discorso si fa sempre più ampio e complicato. Non è più un discorso di rispetto verso noi stessi ma coinvolge tutta la società…immischiandola in quel dovere di risanamento che le viene chiesto perchè tutti hanno diritto ad una seconda possibilità di vita.
    Ogni caso è una storia, un dolore, una maledetta sera in cui hai provato per gioco e poi sei rimasto fregato.

    E ci sta pure che compri il libro…anche se mi mette la tristezza addosso….
    un bacio e buona domenica ciospino brontolone megatteroso!

  2. Forse più che l’eroina penso sia la vita a diventare bucata dopo il suo uso. E una vita può bucarsi per troppi, diversi motivi. Non me la sento di esprimere giudizi, ho perso anch’io alcune persone e colleghi di lavoro per averne fatto uso.
    C’è un male di vivere che attanaglia chi non ha una forza interiore per reagire alle avversità, ai problemi, agli ostacoli e c’è una forma di noia che porta a sperimentare tutto quello che viene propinato per il solo gusto di sovvertire gli schemi.
    Scrivere un romanzo sulla droga è ricordare che in fondo il problema è sempre presente e non si deve abbassare la guardia.
    Una fotografia per riflettere su un male del nostro tempo.
    Buona domenica.

  3. ..già, un male.
    …uno dei tanti.

  4. Un bel reportage, ma senza nulla togliere alle tue foto, il tema trattato è molto importante e quello che è peggio è che tanti, troppi, ne sono coinvolti in prima persona…

  5. Da autrice del libro ci terrei a specificare e precisare che nel romanzo non si affronta il tema della droga, l’eroina é la protagonista, una distorsione delle classiche eroine dei romanzi d’amore, bucata , ossia incapace di riempirsi e…

  6. Appagarsi degli amori che vive. Il riferimento é all’ atteggiamento complessivo con il quale si rapporta agli uomini, una compulsivita’ al limite tra normalità e patologia che ricorda l’atteggiamento del tossico dipendente….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: